Show More

La gestione dei saggi per GSK

L’attività di gestione dei saggi da parte delle aziende farmaceutiche, ovvero la consegna di campioni gratuiti ai medici, è un processo articolato soggetto ad una normativa specifica che ha un significativo impatto a livello organizzativo e di compliance.

Microdata, in collaborazione con Wirtec, ha sviluppato una soluzione basata sulla penna digitale e dedicata specificatamente alla gestione dei saggi.

La soluzione permette di presidiare l’intero processo attraverso una serie di servizi che abbinano attività di back-office e archiviazione cartacea dei moduli legati alla consegna dei campioni, con la tecnologia innovativa della penna digitale, opportunamente adattata per il settore farmaceutico. In questo modo le attività comunque necessarie di gestione della carta si sposano con l’abbattimento dei tempi del data collection: in tempo reale sono disponibili tutte le informazioni legate al modulo evitando l’attività di scansione e data entry. Inoltre, attraverso un portale web dedicato, è possibile gestire l’intero processo in modo completo, integrando l’applicazione con il sistema gestionale dell’azienda farmaceutica.

GSK, azienda farmaceutica leader, ha adottato la soluzione a partire dal 2008. Oggi gli 800 Informatori di GSK, che possono consegnare fino a dieci campioni all’anno a più di centomila Medici tra domiciliari ed ospedalieri, utilizzano la penna digitale: a fine giornata, inserendo la penna in un “calamaio” collegato con il PC, i dati vengono trasferiti ad un database che aggiorna in tempo reale la contabilità del singolo Informatore, semplificando in modo determinante le sue attività burocratiche.

I principali vantaggi ottenuti da GSK nell’utilizzo della soluzione sono i seguenti:

  • l’azienda ha adottato un processo che garantisce il rispetto della compliance;
  • l’attività richiesta agli Informatori è la stessa del passato: si tratta di scrivere con una penna su un modulo di carta;
  • il dato di consegna è disponibile in tempo reale e consente all’Informatore di gestire le future consegne coerentemente con i massimali previsti;
  • l’azienda può gestire in modo più appropriato le scorte dei campioni e razionalizzarne gli approvvigionamenti;
  • l’investimento ha ritorni misurabili e si “ripaga” in tempi brevi.