Media

news
Show More

CRIT 2015-2018: assemblea dei soci e approvazione di bilancio

Cremona, 30 maggio 2019 – Da ambiziosa progettualità a solido punto di riferimento per imprese, enti, start up, università, scuole e giovani. Il CRIT – Polo per l’Innovazione Digitale di Cremona, traccia un primo bilancio delle attività realizzate nel triennio 2015-2018. Sempre con l’ottica di incrementare uno sviluppo sociale, tecnologico, culturale ed economico il più possibile concreto, all’avanguardia ed ecosostenibile. Passando da un building ad emissioni zero progetti e percorsi che stanno trasformando il territorio in un autentico polo di eccellenza nelle tecnologie digitali, con l’unico obiettivo di generare valore esclusivo e distintivo per imprese e università.

Il Consorzio è presieduto da Carolina Cortellini (Microdata Group), con consiglieri Gerardo Paloschi (Lgh) e Matteo Monfredini (MailUp).

«Ora stiamo iniziando a raccogliere i frutti – afferma Carolina Cortellini -di un lungo lavoro di semina, di relazioni, collaborazioni e partnership a livello nazionale che ci hanno permesso di costruire una rete che favorisca il più possibile uno sviluppo digitale all’avanguardia e opportunità di business sempre nuove. Oggi la crescita occupazionale passa attraverso la cultura del digitale che si traduce, per esempio, in sicurezza informatica e gestione dei dati, aspetti che  riguardano ogni ambito economico».
«Il Polo dell’innovazione digitale di Cremona –  prosegue il consigliere Paloschi – è sempre di più una realtà consolidata del territorio il cui compito è quello di sostenere l’economia locale e la comunità nell’approdo al futuro digitale, ormai concreto e vicino. Il suo radicamento è dimostrato dalle decine di iniziative che ogni anno nel Polo coinvolgono ampi settori dell’economia e della società cremonese».

 «In questi ultimi 3 anni abbiamo finalmente consolidato i risultati che i soci del CRIT si erano impegnati a realizzare alla costituzione: un distretto tecnologico di startup e PMI con competenze innovative. – conclude Monfredini –Non è un punto di arrivo, ma un punto di partenza per la crescita e lo sviluppo di un Polo Tecnologico a supporto del territorio»

 Il Consorzio CRIT è composto dalle seguenti aziende: Microdata Group, A2A Smart City, Mail Up Group, Incode e Gamm System.

L’assemblea annuale ha approvato il bilancio d’esercizio che si è chiuso in pareggio ma che rispetto al 2017 ha fatto registrare un sostanziale incremento dei ricavi che, al netto dei ricavi speciali, sono passati da 114 K/euro a 252 K/euro. Si tratta di un primo traguardo importante considerando che il Crit si basa unicamente su risorse proprie per creare un ecosistema di nuove ed attrattive professionalità, capaci di produrre una positiva ricaduta sul tessuto economico del territorio. L’incontro è stato anche l’occasione per fare il punto sulle attività svolte nel corso del triennio presso il nuovo building e per rendere conto sulla costruzione del secondo lotto del Polo Tecnologico.

| COWORKING COBOX |
Primo coworking di Cremona, casa di freelance, professionisti, start-up e imprese già avviate operanti nel settore dell’ICT. L’idea fondante: i progetti più belli nascono dall’unione di menti vivaci e brillanti in un posto comune. Per questo, si è creato un ambiente favorevole allo scambio e alla condivisione per permettere la nascita di nuovi progetti, sempre in ambito ICT, convinti che la contaminazione e la condivisione aumentino le opportunità di business.

| PERCORSI FORMATIVI |
Corsi declinati sull’innovazione a 360°, che si esprimono attraverso una moltitudine di linguaggi differenti ma in stretta connessione tra loro.
Nel tempo, per esempio, sono stati proposti corsi di formazione su argomenti digitali, come il Social Media Marketing. E corsi di formazione ancor più articolati, come il Dairy Farm Manager Master, master per la gestione della stalla con l’ausilio delle nuove innovazioni tecnologiche. Hanno avuto importante risalto anche eventi smart e informali come gli Aperitivi Business, che hanno toccato diverse tematiche (Smart Working, Mobile Accademy del Politecnico di Milano, Stime Preventivi e Negoziazione).
Coinvolti attivamente anche il Politecnico di Milano e il Centro di Ricerca per lo Sviluppo Imprenditoriale dell’Università Cattolica del Sacro Cuore sede di Cremona e le scuole superiori del territorio in percorsi formativi e di alternanza scuola-lavoro che hanno permesso a numerosi studenti di confrontarsi con un contesto lavorativo all’avanguardia. Quest’anno è stata avviata la Digital Innovation Accademy che ha visto giungere a Cremona da ogni parte d’Italia decine di manager per acquisire un’alta formazione sui temi della digital transformation.
E’ in corso di programmazione un percorso formativo in collaborazione con la Confcommercio.

|EVENTI INFORMATIVI E DIVULGATIVI|
Più di 30 tra eventi organizzati dal CRIT ed eventi ospitati al Polo per l’Innovazione Digitale. Sono stati proposti una serie di incontri per la divulgazione della cultura del digitale in diversi ambiti, tra cui: il nuovo Linkedin per trovare lavoro e il convegno con studiosi, operatori ICT e utilities SmartLand Dire e Fare.
Per passare alla panoramica su come promuovere e affrontare l’innovazione in un contesto di Impresa 4.0. Con approfondimenti e laboratori su Big Data nella filiera agroalimentare, leve strategiche per le nuove generazioni e sfide degli strumenti digitali nel settore no profit.
In più c’è stata la presentazione di quattro bandi regionali in Ricerca e Innovazione per le Pmi.

|CALL START UP CON ASSOCIAZIONE GIOVANI INDUSTRIALI|
Costante dialogo con la Camera di Commercio di Cremona e con l’Associazione Industriali di Cremona per apportare interventi mirati a favorire la nascita di nuove imprese, lo sviluppo di nuove tecnologie e, conseguentemente, la ricrescita/rinascita economica di tutto il territorio. Tra i progetti realizzati, la Call action InnovUp che ha portato alla valorizzazione in ambito nazionale delle Start Up maggiormente innovative nel campo AgriFood.

 |BREWBOX: COMMUNITY DEL POLO|
Talk tecnici ma informali e conviviali su temi ICT, con cadenza mensile che in soli due anni hanno permesso lo sviluppo di una vera Community, in continua espansione, di appassionati di tecnologie che gravitano attorno a Cobox.
Più di 25 gli incontri tenuti da esperti di innovazione digitale su argomenti di interesse quali AngularJs, la musica elettronica, infografiche, Actor Model, CSS, Python e Twisted, Web Radio, Pianificazione Adattiva, LoRaWan, Container Management System, Open Data.

 

|DAL BULDING AL DISTRETTO ICT|
Inaugurato nel giugno 2017, si estende su una superficie di 12.188 mq all’interno di un’area inserita nel quadro di un ampio progetto di rigenerazione urbana. Sicurezza, sostenibilità ed efficienza energetica gli aspetti chiave del building. Si tratta di un edificio smart, a basso consumo energetico, con i più alti standard di sicurezza dal punto di vista antisismico e informatico. Tale da costruire un ecosistema locale green che favorisca la digital innovation.
La nascita del Polo per l’Innovazione Digitale ha portato alla sviluppo di una progettualità ad ampio raggio che porterà alla costruzione di un nuovo edificio che rappresenta la naturale espansione del Polo nella logica della creazione di un Distretto ICT del sud Lombardia.

 

Al consigliere  uscente Gerardo Paloschi sono andati i più vivi ringraziamenti dell’Assemblea per la preziosa opera svolta in questo triennio a favore dello sviluppo del Polo per l’Innovazione digitale di Cremona.